“RESISTENZA ALL’ANTIZIGANISMO IN ITALIA” Seminario ROMA

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

Presentazione del Report

“RESISTENZA ALL’ANTIZIGANISMO IN ITALIA”

Nuove strategie contro la discriminazione verso le comunità Rom, Sinti e Camminanti.

 

L’Italia è il paese più razzista nei confronti di Rom, Sinti e Camminanti. A dirlo è l’ultimo sondaggio del Pew Research Center sulla percezione delle minoranze negli Stati membri dell’Unione Europea. Sempre in Italia, però, il 17% della popolazione rifiuta stereotipi negativi nei confronti di queste comunità.

“Resistenza all’antiziganismo in Italia” è una ricerca condotta da Nawart Press, in collaborazione con il think tank Political Capital Institute e l’istituto di sondaggi IXE, che si concentra solo su quella parte della popolazione “resistente” al sentimento di ostilità e ai diffusi pregiudizi esistenti verso i Rom, i Sinti e i Camminanti.

Questa ricerca tenta di delineare quali fattori e circostanze abbiano reso questo 17% resistente all’antiziganismo; identifica al suo interno le tre categorie di Resistenti Attivi, Passivi e Neutrali e ne traccia le principali caratteristiche sociali, politiche, demografiche e psicologiche. La metodologia utilizzata è quali-quantitativa, basata sui risultati di sondaggi IXE e ISPO e su interviste dirette su scala nazionale.

I risultati della ricerca verranno esposti durante il seminario del 28 Novembre a Roma e saranno dibattuti con rappresentanti delle istituzioni, della società civile e del mondo accademico, insieme ad esponenti delle comunità Rom, Sinti e Camminanti.

L’incontro avrà luogo alle 18 presso Palazzo Albertoni Spinola a Roma, via Campitelli 2, spazio iWorking, a pochi passi da Piazza Venezia.

 

Modera: Annalisa Camilli, giornalista di Internazionale e autrice di articoli sulle problematiche di Rom e Sinti in Italia.

Ospiti:

Paolo Ciani, responsabile servizio Rom della Comunità Sant’Egidio, parla di inserimento scolastico e della scuola come chiave di accettazione tra le comunità.

Daniele Panaroni, Popica onlus, parla delle attività extra-scolastiche e dello sport come mezzo di interculturalità.

Carlo Stasolla, presidente dell’Associazione XXI luglio, espone la campagna “Libero dall’odio” promossa dall’associazione per monitorare il linguaggio usato nei mezzi d’informazione di massa.

Roberto Bortone, responsabile dell’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR), espone le strategie di integrazione in Italia.

Ernesto Grandini, rappresentante della Federazione Rom e Sinti Insieme, parla di come la comunità Rom e Sinti vorrebbe essere percepita e rappresentata,

 

La giornalista Carmen Vogani presenterà il suo lavoro “Aisha e Zamira. Noi ragazzine Rom”, andato in onda su “Nemo – Nessuno Escluso” di RAI 2 e premiato con la menzione “Carta di Roma” ai DIG Awards 2017.

A causa del numero limitato di posti, vi chiediamo di confermare la vostra presenza rispondendo alla mail o scrivendo a redazione@nawartpress.com entro il 22 novembre.

 

———–

Per informazioni e per avere una copia digitale del report scrivere a:

redazione@nawartpress.com

www.nawartpress.com

@NawartPress

Evento Facebook

No Comments Yet

Laisser un commentaire

ou suivez-nous sur


Powered by