File Urbani – Beirut 2

File Urbani Beirut 2 – Costanza Spocci ASCOLTA L’AUDIO Vai al programma Aggiungi a Playlist Condividi In bilico sulla Linea Verde che divideva Beirut Est da Beirut Ovest, tra i palazzi ancora dilaniati dalla guerra civile, ascolteremo cosa voleva dire prepararsi un caffè al mattino in una Beirut sotto assedio. E seguiremo storie di persone, […]

File Urbani – Beirut

File Urbani Beirut – Costanza Spocci Beirut è un magnete che attrae diversità. Terra di diaspore, in cui esiliati e rifugiati di ieri e di oggi incidono la loro presenza nella memoria della città, Beirut è anche la cassa di risonanza di tutti i conflitti della regione. Ascolteremo storie di passaporti e di segreti bancari, […]

Perché i governanti arabi si disinteressano di Gaza (e di Gerusalemme)

Ancora una volta è la Turchia a farsi retoricamente carico della causa palestinese. Tra i governanti e i media arabi del fronte anti-iraniano, Arabia Saudita in testa, sui fatti di Gaza prevale la linea del silenzio. Suggerita dalla crescente relazione strategica con Israele Costanza Spocci Martedì, 15 Maggio 2018 Manifestanti palestinesi bruciano una bandiera israeliana […]

L’archéologue qui a défié Daech

Layla Salih dans les salles endommagées du musée de Mossoul.© Patrick Tombola L’archéologue qui a défié Daech En Irak, être une femme, musulmane sunnite et archéologue a toujours été un défi. Layla Salih a choisi de mettre sa vie privée entre parenthèses pour défendre et promouvoir l’identité culturelle de son pays. Eleonora Vio, Patrick Tombola · 18 minutes de […]

Myanmar, le viol comme arme

En décembre 2017, la journaliste Eleonora Vio (Nawart Press) et le photographe Gabriel Berretta se sont rendus au Bangladesh à la rencontre des réfugiés rohingya. Brisant le silence dans lequel leurs souffrances les avaient emmurées, certaines femmes se sont confiées, parfois pour la première fois.

La vera partita di Al Sisi è per la presidenza a vita

L’Egitto torna alle urne e l’opposizione può solo boicottare il voto. Al Sisi guarda avanti, vuole riformare la Costituzione per avere l’incarico a vita. Prima però deve eliminare le possibili minacce dentro l’esercito, mai così dominante, ma scosso dallo strapotere del suo clan Costanza Spocci Domenica, 25 Marzo 2018 Su che base gli egiziani andranno […]

Elogiate dal Fmi, le riforme avviate dal Cairo colpiscono gli egiziani. Aggiustati i conti, serve una politica industriale in grado di creare lavoro. Ma gli ostacoli sono tanti. E per non turbare il voto, al Sisi rinvia il nuovo taglio ai sussidi che può scatenare la rabbia popolare Costanza Spocci Giovedì, 22 Marzo 2018 Mancano […]

Le profughe Rohingya affrontano anche stupri e violenze

Il 2 marzo 2018 su Internazionale. “L’esercito birmano arrivava ogni giorno, la mattina e la sera. Noi rohingya eravamo terrorizzati e non riuscivamo a reagire”, dice Rosin Aktar, 15 anni. “Una volta i soldati erano circa duecento, ma sono stati in quattro a stuprarmi”. La popolazione musulmana rohingya in Birmania è storicamente discriminata, e dall’agosto […]

Voto bulgaro in Egitto

Presidenziali del 26 marzo – Il Paese è in grandi difficoltà economiche e sta vivendo una preoccupante involuzione autoritaria, nella quale è stata eliminata ogni forma di opposizione credibile / 05.03.2018 di Costanza Spocci «Il regime ha eliminato ogni forma di opposizione credibile e tutti i potenziali candidati pericolosi per Al Sisi sono stati brutalmente costretti […]

Mobbed and beaten in Rome, this Bangladeshi man refuses to go home

reportage by Eleonora Vio published on  TRT World on 3 March Bangladeshi immigrant Kartik Chondro was assaulted by a mob in Rome, an attack linked to the far-right’s anti-immigrant campaign across Italy. We visited his home in Dhaka to find out why this life-threatening event hasn’t forced him to return home. ROME/DHAKA — On October 29 last year, Kartik […]

La foglia di fico di Al Sisi, candidato unico alla presidenza egiziana

La farsesca candidatura di Mousa consente all’Egitto di conservare le forme della democrazia. Prima però sono stati eliminati uno dopo l’altro gli sfidanti veri, da Shafiq ad Anan, quasi tutti in divisa. La lotta politica è stata confinata all’interno degli apparati Costanza Spocci Venerdì, 02 Febbraio 2018 Mancano quindici minuti alla chiusura delle candidature per […]

Da Roma a Dacca, un Bangla tour per Kartik

Alcuni componenti della famiglia di Kartik Chondro davanti casa, a Chhaysuti in Bangladesh: da sinistra la moglie Happy, la madre Usha Rani e il fratello Palash posano col il suo ritratto (Gabriel Berretta)  Due mesi fa a Roma un lavapiatti è stato vittima di un raid razzista. Siamo andati in Bangladesh, a trovare la sua […]

Investire nell’ arte: un nuovo brand per gli Emirati

Radio3 Mondo Ascolta l’audio Vai al programma Aggiungi a Playlist Condividi Il quarto audio-reportage della nostra settimana di programmazione natalizia realizzato da Costanza Spocci: “Investire nell’arte, un nuovo brand per gli Emirati” Ricreare una storia universale dell’umanità: lo scopo del Louvre di AbuDhabi cela anche un significato politico molto importante. Scopritelo con l’audio reportage realizzato da CostanzaSpocci. 

PERCHÉ L’EGITTO HA ‘RELAZIONI UNICHE’ CON L’ITALIA

Roma ha subito coltivato rapporti speciali con il presidente al-Sīsī perché aprisse ai nostri investimenti (non solo Eni) e stabilizzasse il paese. Malgrado le repressioni e le incursioni in Libia, la crisi economica oscura l’orizzonte egiziano. Il peso del caso Regeni. di Costanza Spocci 1. L’Egitto ha «relazioni uniche con l’Italia». A dirlo è stato lo stesso presidente ‘Abd al-Fattāḥ al-Sīsī lo […]

Non è un attentato religioso

Mohannad Sabry – L’analista egiziano specializzato in Nord Sinai spiega il contesto in cui è avvenuto l’attacco alla moschea di al-Radwa / 04.12.2017 di Costanza Spocci Un’esplosione e ripetute raffiche di kalashikov hanno segnato l’attacco terroristico più mortale della storia dell’Egitto. Nella moschea sufi di al-Radwa, a Bir al-Abed nel Nord Sinai, lo scorso 24 novembre […]

La vita impossibile dei gay in Egitto

“In questa immensa prigione che è il mio Paese, da omosessuale sono condannato a morire”, dice Ahmed sfinito. Illustrazione di Stefano Adamo DI ELEONORA VIO per Esquire Italia NOV 30, 2017 Ogni mattina Ahmed si svegliava presto per pregare. Faceva colazione, si vestiva e cercava di uscire di casa prima che la madre iniziasse per l’ennesima […]

Senza vie legali, in Tunisia si diventa “harraga”

Una nuova ondata di giovani tunisini è decisa a raggiungere l’Europa. Ma nonostante l’incerta chiusura della rotta libica, la Tunisia resta un paese di partenza per soli tunisini. Giulia Bertoluzzi ha incontrato magistrati, studiosi, pescatori, e alcuni sopravvissuti del naufragio dell’8 ottobre. “Ho provato due volte a chiedere il visto per la Francia”, racconta Hafez, […]

“RESISTENZA ALL’ANTIZIGANISMO IN ITALIA” Seminario ROMA

        COMUNICATO STAMPA Presentazione del Report “RESISTENZA ALL’ANTIZIGANISMO IN ITALIA” Nuove strategie contro la discriminazione verso le comunità Rom, Sinti e Camminanti.   L’Italia è il paese più razzista nei confronti di Rom, Sinti e Camminanti. A dirlo è l’ultimo sondaggio del Pew Research Center sulla percezione delle minoranze negli Stati membri […]

Ora anche Abu Dhabi ha il suo Louvre

Abu Dhabi vuole diventare il centro culturale del Golfo persico, così inizia dalla versione emiratina del più noto museo parigino. Con un obiettivo a dir poco ambizioso: mostrare l’umanità sotto una nuova luce Costanza Spocci Domenica, 05 Novembre 2017 La cupola del Louvre di Abu Dhabi in costruzione. Photo credits www.timeoutdubai.com Quando l’emiro di Abu Dhabi […]

‘We are afraid to see the dead’: Tunisian fishermen on frontline of migrant tragedy

Fisherman in the village of Zarzis fear another major wave of migrant deaths. Nawart and Small Boss are producing a documentary movie on this story. Tunisian fisherman unloading sardines they have caught off Tunisia’s coast (MEE/Giulia Bertoluzzi) Tuesday 31 October 2017 ZARZIS, Tunisia – “When we go out to sea, we are afraid to see the […]

I pescatori tunisini che salvano i migranti

“Mi è capitato molte volte di soccorrere dei migranti in mare. Tu pensi di andare a pescare, ma quando vedi delle persone in difficoltà smetti subito di lavorare”, racconta Kamel Romdhane. Da anni i pescatori di Zarzis, nel sud della Tunisia al confine con la Libia, salvano i migranti in difficoltà nel Mediterraneo, sfidando le […]

Perché la guerra al terrore di Macron passa dal Cairo

Il piatto forte della colazione con Al Sisi era la Libia. L’Egitto teme le scorribande jihadiste fino al Nord Sinai. La Francia ha circondato il Paese anche a sud. E punta sul Generale Haftar per stabilizzarlo. Cascando in un equivoco. Che rafforza il mediatore egiziano Costanza Spocci Mercoledì, 25 Ottobre 2017 Il Presidente francese Emmanuel Macron all’Eliseo. REUTERS/Philippe […]

Il peso delle armi nel pranzo à la carte tra Macron e Al Sisi

Quella del presidente egiziano è una visita scivolosa per Macron. Ma la partnership con il Cairo è centrale per la sua lotta al terrore. E porta pingui affari all’industria degli armamenti. Così il “riavvicinamento strategico” continua. Suggellato dalla vendita di altri 12 Rafale Costanza Spocci Martedì, 24 Ottobre 2017 Il Presidente francese Emmanuel Macron dà il benvenuto all’Eliseo […]

Iran: la révolution discrète des zoroastriens

Depuis six ans, les prêtresses zoroastriennes peuvent à nouveau exercer leur culte. Un pas vers l’égalité des sexes dans un pays réputé conservateur. PAR GIULIA BERTOLUZZI ET INES DELLA VALLE — 01.12.2015 Dans les rues encombrées de Téhéran en plein ramadan, notre chauffeur de taxi s’arrête devant un bâtiment de style ancien à l’architecture sobre. […]

UN MONDO DI DONNE – RAISTORIA

Un mondo di donne – Controcorrente PER VEDERE IL VIDEO CLICCA QUI. Il coraggio e la passione nel perseguire i propri obiettivi, contro tutto e contro tutti. Elementi che accomunano una grande giornalista come Oriana Fallaci e le protagoniste della puntata. Giulia, Costanza ed Eleonora sono tre giornaliste italiane che hanno deciso di lanciarsi in […]

«Behpooshi Modeling School», prélude à une haute couture à l’iranienne – SEPT INFO

https://youtu.be/NCKoCCPXt7Q   PAR COSTANZA SPOCCI ET INES DELLA VALLE — 28.10.2015 «Très peu de personnes le savent, mais le Prophète portait souvent des chaussures jaunes», affirme Sherif Ravasi, un brin de malice dans la voix. Elégant et distingué, cet entrepreneur de 35 ans est un pionnier dans le monde de la mode en Iran: en […]

Itinerario
Lungo la Via della Seta 4 – Sono ritornate le sacerdotesse del fuoco sacro

Dopo secoli di silenzio e divieti, nel rigidissimo e conservatore Iran, le donne zoroastriane sono riuscite a conquistare l’eguaglianza nella celebrazione religiosa. Solo otto hanno ottenuto il titolo di “mobed”, che in parsi vuol dire prete. Nonostante i mille ostacoli disseminati da autorità e fedeli più reazionari. Anche a Teheran, ripercorrendo la famosa “Via della […]

Prêtresses zoroastriennes en Iran – OrientXXI

ORIENT XXI > LU, VU, ENTENDU > VIDÉO > GIULIA BERTOLUZZI > COSTANZA SPOCCI > 11 SEPTEMBRE 2015 Au moment de l’invasion arabe de l’Iran au VIIe siècle de notre ère, l’immense majorité des Iraniens étaient zoroastriens — disciples de Zoroastre ou Zarathoustra — ou chrétiens. Il y avait aussi une forte minorité de juifs. […]

ORIENT XXI > MAGAZINE > GIULIA BERTOLUZZI > 31 JUILLET 2015 À seulement 10 kilomètres des côtes turques, les 89 000 habitants de Lesbos ont vu leur île devenir la plus importante porte d’entrée dans l’Union européenne pour les réfugiés, juste après l’Italie. Dans les six premiers mois de 2015, 63 000 migrants ont rejoint les côtes grecques. Réfugiés afghans […]

Grecia, un luogo d’accoglienza possibile nell’isola dei rifugiati, che rischia di chiudere

A Lesvos, che con i suoi soli 10 km dalla Turchia è diventata meta privilegiata per tanti viaggiatori forzati, anche PIKPA, l’unica struttura no-profit per la ricezione dei migranti, rischia di chiudere di ELEONORA VIO su La Repubblica LESVOS (Grecia) – “Ogni mese che passa, battiamo un nuovo record,” dice Eleni Velivasaki, avvocato responsabile per […]

Servizio TG da Akçakale per RSI: Emergenza profughi al confine con Tal Abyiad

Emergenza profughi ad Akçakale, la cittadina turca al confine con la città siriana di Tal Abyiad da pochi giorni strappata allo Stato Islamico dalle milizie curdo-siriane dello YPG. Il servizio di Nawart Press per il TG delle 20 della TV Svizzera RSI (19/06/2015) : http://www.rsi.ch/play/tv/telegiornale/video/telegiornale?id=5402464 [min. 14.20] SUPPORTO AUDIO: Tommaso Zerbini

Giornata nazionale contro le mutilazioni genitali femminili: in Egitto donne e bambine raccontano il loro dolore (VIDEO INCHIESTA) – Huffington Post

L’Huffington Post 06/02/2015  Per vedere il video clicca qui  In Egitto, tra l’80% e il 93% delle donne cristiane e musulmane, soprattutto in aree rurali, sono state sottoposte a Mutilazione Genitale Femminile (MGF). Oggi, però, grazie agli sforzi congiunti di organizzazioni internazionali e locali, la situazione sembra destinata a cambiare. Nello specifico, nel 2014 UNFPA […]

Video: Turks, Kurds express their fears as IS advances on Kobane – Middle East Eye TV

#SyriaWar Locals accuse Turkey and the US-led coalition of inactivity over the crisis in Kobane Kobane lies on the Syria-Turkey border and is considered of strategic importance (Giulia Bertoluzzi/MEE) Giulia Bertoluzzi and Costanza Spocci Monday 6 October 2014 16:41 BST Last update: As militants from the Islamic State advance on the strategic border city of […]

Marocco: apre la più grande centrale solare termodinamica del mondo

Noor I: 500 mila specchi parabolici alti 12 metri in un’area di oltre 30 km quadrati. Quando il programma sarà ultimato fornirà energia a 1 milione di persone di Giulia Bertoluzzi Alla centrale Noor I sono stati installati 500 mila specchi parabolici (Afp) shadow A Ouarzazate, alle porte del deserto nel sud del Marocco, nelle […]

Noor 1, première centrale d’électricité solaire du Maroc

COMMENT LE SUD LUTTE CONTRE LE RÉCHAUFFEMENT CLIMATIQUE ORIENT XXI  10 DÉCEMBRE 2015 Tandis que la COP21 s’apprête à clôturer ses travaux, sans que l’on sache encore les résultats des négociations, de nombreux pays du Sud tentent des expériences pour ralentir le réchauffement de la planète. Au Maroc, la première centrale d’un grand complexe thermodynamique […]

Se il sole del deserto diventa energia pulita

  Ouarzazate, alle porte del deserto nel sud del Marocco, è famosa per i suoi Atlas Studios, che hanno ospitato le troupes cinematografiche di grandi colossal americani come Game of Thrones e Babel. Immense distese rocciose circondate dalla grandiosa catena dell’Atlante. Nel mezzo un’unica strada accecante è letteralmente invasa dalle orde di bambini che inforcate […]

School’s out for Syrian children in Turkey

By Eleonora Vio ISTANBUL, 4 November 2015 (IRIN) – Not so long ago, Syria had an education system that was the envy of the Arab world and was reflected in its 90 percent literacy rate. But education has become yet another casualty of a civil war now in its fifth year. Nearly half of the […]

Il Faraone contro il Califfo nel Sinai – East

n.58 marzo/aprile 2015 GUERRA SANTA! Il nuovo numero di East è in edicola, in libreria e in digitale dal 1 marzo. Copertina The Charlie Effect spiega perché lo scontro tra Islam e Occidenteè una storia sbagliata. L’Isis si fa ricco e la Rete Oracolo non ha dubbi sui nodi cruciali del 2015. Europa Mentre Samantha e […]

Egitto, dove la satira può costare la libertà – Repubblica

“E quelli che non amano Sisi dove finiscono bambini?” – “In prigione Miss!” (Andeel) 14 gennaio 2015 Solidali con i colleghi francesi di Charlie Hebdo, i vignettisti egiziani sono in prima fila nel rischioso fronte della critica al potere. Qui dominano la censura e il rischio concreto di pagare con il carcere il proprio lavoro […]

La difesa delle egiziane è costata cara a Yara – Il Caffè

  COSTANZA SPOCCI In Egitto il divario ricchi-poveri è una larga forbice arrugginita che la nuova giunta militare, fan di sfrenate politiche neo-liberiste, non sembra aver intenzione di smuovere. Essere egiziano oggi, infatti, significa fare parte di quella maggioranza che non ha un salario minimo, una protezione sul lavoro, e non può esprimere la propria […]

Prosciolto Mubarak: la rabbia esplode in Egitto, il primo selfie del rais – Pagina 99

30 novembre @ 09.51 COSTANZA SPOCCI Proteste a piazza Tahrir nella notte del 29 novembre (MOHAMED EL-SHAHED/AFP/Getty Images) Il Cairo L’ex Rais prosciolto dall’accusa di omicidio di 239 manifestanti nel 2011. Tensione nella capitale, 2 morti in piazza. “Non ci sarà mai resa giustizia” commentano i rivoluzionari di piazza Tharir. Il primo selfie del presidente […]

“Scioccante la mancata condanna di Mubarak” – Il Caffè

Proteste per l’assoluzione dell’ex presidente egiziano COSTANZA SPOCCI Il 29 novembre entrerà nei libri di storia come la data in cui il ciclo delle rivolte egiziane iniziate a piazza Tahrir il 25 gennaio 2011 viene definitivamente e ufficialmente chiuso. L’ex presidente egiziano Hosni Mubarak, deposto e imprigionato in seguito alla pressione di milioni di egiziani […]

Al Sisi incontra Renzi, in Egitto proseguono gli arresti di massa – Pagina 99

23 novembre @ 15.42 COSTANZA SPOCCI E GIULIA BERTOLUZZI Matteo Renzi con il presidente egiziano Al Sisi a Villa Madama il 24 novembre 2014 (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images) Roma è la prima tappa del tour internazionale del presidente egiziano. Una scelta dettata da precise ragioni economiche: l’Italia è il secondo partner commerciale del Paese arabo dopo […]

Video: Turks, Kurds express their fears as IS advances on Kobane – Middle East Eye TV

#SyriaWar Locals accuse Turkey and the US-led coalition of inactivity over the crisis in Kobane Kobane lies on the Syria-Turkey border and is considered of strategic importance (Giulia Bertoluzzi/MEE) Giulia Bertoluzzi and Costanza Spocci Monday 6 October 2014 16:41 BST Last update: As militants from the Islamic State advance on the strategic border city of […]

Cracking down on Egypt’s ‘terrorist’ media – Al Jazeera

The detention and censorship of journalists has escalated since the military coup in July. 16 Oct 2013 13:38 GMT | Politics, Egypt A journalist films Islamist protesters outside the Media Production City on the outskirts of Cairo in March [EPA] Cairo, Egypt – Mostapha had an idea. The young video journalist, employed by the Egyptian state-owned […]

Un giornale clandestino nelle mani di Solange – Il Caffè

COSTANZA SPOCCI Solange Lusiku Nsimire, è una giornalista congolese di 40 anni a capo del mensile indipendente “Le Souverain”, il cui nome fa riferimento ad un popolo sovrano che rivendica la propria libertà di espressione ed informazione. Il giornale è stato fondato nel 1992 a Bukavu, Sud Kivu, nell’est del Congo, una delle regioni più […]

Con Kannou candidata s’è vista un’altra Tunisia – Il Caffè

  COSTANZA SPOCCI Attivista di lunga data contro il regime di Ben Ali e presidente dell’Associazione Nazionale dei Magistrati tunisini fino al 2013, Kalthoum Kannou è stata l’unica donna tra 27 candidati a presentarsi al primo turno delle elezioni presidenziali in Tunisia. In un primo momento orientata a presentarsi alle legislative “dove pensavo di essere […]

Kobane – Suruç : 7 km de distance, 2 pays, 1 peuple – Choisir

Écrit par  Giulia Bertoluzzi et Costanza Spocci agence www.zeernews.com Octobre 2014. Sur les trottoirs de la rue principale de Suruç, en Turquie, 200 000 réfugiés de Kobane s’entassent sous la surveillance des patrouilles de la police. Les espaces publics ont été aménagés pour accueillir les tentes destinées aux réfugiés. L’aide humanitaire est organisée et financée […]

Dreams of homeland in the valley of tears – Middle East Eye

#SyriaWar Living under Israeli occupation, Syrians living in the Golan Heights feel inextricably tied to events in the larger Syrian homeland from which they are severed A Syrian man sits in the village of Ain al-Tineh, 70 km southwest of Damascus, across the border from Israeli-occupied Majdal Shams (AFP) Eleonora Vio Wednesday 10 September 2014 […]

Giulia Bertoluzzi

Graduated in Litteratures and European studies at the UNiversity of Bologna and Brussels, I have worked in different realities and associations before taking the road of journalism in the Middle East. From 2012, I have worked in a journalists colective and in 2015 I have founded Nawart Press, traveling between Egypt, Lebanon, Turkey, Israel and Palestine and Morocco. Politics, society, women, environment and culture are at the center of my interests.

Costanza Spocci

Graduated in Political Sciences in Bologna and IEP of Lion and in Diplomatic Sciences at Forlì. In those years I realized that for understanding the history and deep dynamics of a country, I had to see with my own eyes. And so I did. First in Morocco, then in Nepal. Then it was Kabul and Peshawar in Pakistan. From 2012, I went to Cairo, working in journalists collective, and travelling in Gaza, Israel, Palestine, Lebanon, Turkey. From 2015 I have founded Nawart Press.

Eleonora Vio

The master in journalism in London and the time passed in Iran, the internships in the Gulf, opened the road for me to pursue the ill-advised profession of freelance journalist. But if I hadn’t followed my natural inclinations since I was child, if I hadn’t decided to disregard the obvious and embrace the diverse, I would not have pushed it so far. I have lived in India, Qatar, Palestine and Egypt before funding Nawart Press in 2015.

or follow us on


Powered by